On the road (ovvero: Alessia vs La Strada)

Me l’avevano detto, ma non ci avevo voluto credere. Bisogna viverli in prima persona, certi drammi, per poter capire che tutti i tuoi amici, dopo esserci passati, dicevano il vero. Ora ne ho le prove: guidare è un incubo. Oggi ho preso la mia prima lezione di scuola guida. Lo so, sono una vecchia decrepita di ventiquattro anni suonati e già da tempo dovrei essere la regina del motore. Ma si sa come vanno certe cose… l’università… il Centro Sperimentale… i corti… i Festival… Freaks… insomma, tutte queste cose più (poche) o meno (molte) importanti mi hanno impedito – o, se preferite, mi hanno dato la scusa ideale di volta in volta – di prendere la patente. Però adesso, oltre ad avere momentaneamente esaurito le scuse, ho anche esaurito i soldi con cui foraggio da anni Radio Taxi. Ecco perché mi sono lanciata in questa folle impresa. Lo so, lo fanno tutti, non c’è niente di soprannaturale. Io me ne infischio di tutte queste chiacchiere e vi dico: in questo momento, le dodici fatiche di Ercole mi sembrano possedere un livello di difficoltà pari a quello dei puzzle da 6 pezzi, in confronto a questo dannato intrico di strade popolato da pedoni che, ai miei occhi, hanno tutti spiccate tendenze suicide. Ah, un’ultima cosa: credo che la mia già nota idiosincrasia per i bambini non potrà che uscire ulteriormente acuita dall’esperienza di guida. Cazzo, dovrebbe essere vietato l’attraversamento delle carreggiate ai minori di 18 anni. E con questa dolcissima perla di amore per l’infanzia, concludo il mio primo, breve, terrorizzato intervento da apprendista guidatrice.

About these ads

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: